photo4u.it

Iniziative in corso che potrebbero interessarti:
photo4ustory una foto dal passato ...
Contest - Gli oggetti quotidiani
HoS - Hall of SelfPortraits - by photo4u.it
Dietro le quinte di p4u: FdS e Vetrine
Votazione - Free4U
Sfogliando le photogallery: Mauroq

La perfezione formale nella fotografia

 
Questo forum è bloccato. Non è possibile modificare, cancellare, rispondere o scrivere messaggi   Questo forum è bloccato. Non è possibile rispondere o modificare messaggi    Indice del forum -> Fotografie a Colori
Mostra argomento precedente :: Mostra argomento successivo  
Autore Messaggio
edgar
amministratore


Iscritto: 15 Dic 2003
Messaggi: 6377
Località: Milano

MessaggioInviato: Mer 07 Gen, 2004 2:16 pm    Oggetto: La perfezione formale nella fotografia Rispondi con citazione

La perfezione formale nella fotografia

Vorrei chiarire bene a tutti alcuni criteri estetici e critici in base ai quali cerco di commentare il lavoro degli appassionati che ci spediscono i loro lavori.

Credo che sia utile per tutti, perchè ognuno possa ricavare il massimo di utilità dai commenti, e cercare di camminare nella direzione del continuo miglioramento. O magari anche capire per tempo che un certo genere non è quello che fa per noi e dedicarci a ciò che ci è più congeniale.

La domanda in effetti è lecità: quanto conta la perfezione formale in una fotografia? E’ essenziale?

Naturalmente NON esiste una risposta definitiva e univoca, ma è necessario capire, di ogni genere fotografico, la propria intinseca estetica e di quali caratteristiche essa vive. Solo così potremo davvero valutare correttamente quale sarà l’impatto sul risultato finale di ogni parametro tecnico, e saremo anche in grado di giudicare le immagini di altri fotografi, basandoci su criteri motivati.

Quindi quando osserviamo uno scatto, dobbiamo innanzitutto cercare di capire a quale genere appartiene. I generi sono ovviamente tanti, per non dire infiniti e quindi non possiamo pretendere di conoscerli tutti. Ma questo non è necessario, basta avere coscienza a grandi linee del tipo di fotografia a cui ci troviamo davanti e soprattutto andare subito a cercare di chiarire l’estetica che fa vivere quel tipo di foto. Poi qualcuno lo chiamerà minimalismo, qualcun altro astrattismo concettuale, ma poco importa.
Il metodo migliore per identificare il criterio estetico chiave per un certo genere fotografico è capire di che cosa vive.
Per chiarire meglio farò qualche esempio.

Di che cosa vive la fotografia architettonica: ovviamente di linee, di superfici, di riflessi e ombre sulle facciate degli edifici stessi, di colori e di contrasti tra gli edifici e il cielo. Se questo è vero, allora automaticamente sarà anche facile risalire alle caratteristiche estetiche irrinunciabili che la fotografia a architettonica dovrà avere: gestione perfetta delle linee ( a meno che si voglia VOLUTAMENTE creare prospettive e punti di vista particolari, ma siamo alla gestione dell’eccezione), messa a fuoco eccellente, colore saturo e, dove sia presente il cielo, un adeguato contrasto, per far “staccare” gli edifici dal cielo stesso.
Potrei continuare, ma credo sia chiaro il concetto. In questo caso la perfezione formale è sicuramente essenziale. Poi potremo salvare tutte le eccezioni “creative” che volete, ma esse devono essere DAVVERO giustificate e non semplicemente essere causate dal fatto che il fotografo non conosce la regola di evitare le linee cadenti negli edifici.

Di che cosa vive la macrofotografia: di piccoli dettagli che sfuggono all’osservazione dei più e che il fotografo attento porta all’attenzione del pubblico. E’ ovvio allora che tali piccoli dettagli che “SONO” la fotografia, dovranno essere perfetti e dettagliati e “stupire” e colpire per la loro forma e colore e illuminazione. E la nitidezza dovrà essere “spietata”. Anche in questo caso la perfezione formale è irrinunciabile.

Di che cosa vive la fotografia di paesaggio: di inquadratura, di contrasti di luce, di colori. E allora la perfezione di una inquadratura, la correttezza dell’esposizione e la capacità di attendere il momento in cui i colori sono i più espressivi, in cui la luce colpisce “quel” particolare dettaglio, con “quel” particolare colore, saranno tutti parametri essenziali e funzionali a un panorama impeccabile e con la marcia in più.

Di che cosa vive il reportage: di attimi colti e “rubati” di atteggiamenti, di situazioni, di accostamenti drammatici o ironici, ma comunque diversi dal solito, di realtà anche brutale come i reportage di guerra. In una parola conta l’ ”attimo”. Qui allora la perfezione formale NON è essenziale. NON cestineremo certo le foto di Capa dello sbarco in Normandia, perchè sono “Slightly out of focus” leggermente fuori fuoco, come commentò all’epoca un redattore di Life!!!
Il che non significa che se c’è perfezione formale essa fa schifo e la buttiamo, diciamo solo che non è essenziale, perchè non è quella che conferisce alla foto la sua significatività, la sua ragione d’essere.



Mentre invece nei casi precedenti la perfezione formale FA l’immagine e ne costituisce l’essenza stessa.

Esempi di questo genere se ne possono fare molti altri, ma non era mia intenzione comporre un trattato di estetica fotografica. Solo dare alcuni spunti di analisi e di riflessione, anche per interpretare meglio i commenti che vi verranno rivolti nel forum.

Sempre a disposizione per ulteriori approfondimenti.

Ciao EDgar
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato
msciascia
utente


Iscritto: 21 Feb 2004
Messaggi: 371
Località: Catania

MessaggioInviato: Dom 22 Feb, 2004 7:09 pm    Oggetto: Re: La perfezione formale nella fotografia Rispondi con citazione

edgar ha scritto:

Potrei continuare, ma credo sia chiaro il concetto. In questo caso la perfezione formale è sicuramente essenziale. Poi potremo salvare tutte le eccezioni “creative” che volete, ma esse devono essere DAVVERO giustificate e non semplicemente essere causate dal fatto che il fotografo non conosce la regola di evitare le linee cadenti negli edifici.


Potresti spiegarmi un po' meglio "le linee cadenti negli edifici"?
Sono davvero troppo nuovo al mondo della fotgrafia e non conosco neanche l'abc Imbarazzato

_________________
Ciao,
Michael
Coolpix 4300 - EOS D60 Sigma 18-50mm f3.5-5.6, EF 28-70mm f3.5-5.6, EF 70-200mm f/4L USM, EF 50mm f/1.8 II
Qualche tentativo... qualche altro...
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato
edgar
amministratore


Iscritto: 15 Dic 2003
Messaggi: 6377
Località: Milano

MessaggioInviato: Lun 23 Feb, 2004 9:01 am    Oggetto: Re: La perfezione formale nella fotografia Rispondi con citazione

msciascia ha scritto:
edgar ha scritto:

Potrei continuare, ma credo sia chiaro il concetto. In questo caso la perfezione formale è sicuramente essenziale. Poi potremo salvare tutte le eccezioni “creative” che volete, ma esse devono essere DAVVERO giustificate e non semplicemente essere causate dal fatto che il fotografo non conosce la regola di evitare le linee cadenti negli edifici.


Potresti spiegarmi un po' meglio "le linee cadenti negli edifici"?
Sono davvero troppo nuovo al mondo della fotgrafia e non conosco neanche l'abc Imbarazzato


Quando inquadri un edificio e questo non sta tutto nell'inquadratura, se inclini la macchina verso l'alto, nel tentativo di non tagliare la parte alta, causi una convergenza verso l'alto delle linee laterali dell'edificio stesso.

Questo è dovuto ad un fenomeno geometrico, causato dalla prospettiva ripresa dal basso. Tale mancanza di parallelismo dei lati di un edificio, è "corretto" dal punto di vista geometrico, ed è lo stesso tipo di deformazione che vediamo anche con gli occhi quando guardiamo la sommità di un edificio dal basso. Però il cervello, grazie ad una serie di meccanismi psicologici di compensazione, non "vede" dal vivo l'immagine con le linee convergenti, ma appunto le compensa e ci dà la sensazione di vederle dritte.

Sulla foto invece, che ovviamente registra fedelmente ciò che "vede" l'obiettivo, le linee sono rappresentate come convergenti.

Questo fatto, chiamato in gergo fotografico "linee cadenti", è considerato nella fotografia architettonica un errore base d'inquadratura.
In effetti i fotografi specializzati in architettura utilizzano obiettivi specializzati detti "decentrabili" o "shift" , che permettono, tramite una funzione di decentramento, di rendere le linee perfettamente parallele.
Essi ottengono lo stesso effetto delle macchine cosiddette "a banco ottico", cioè quelle con soffietto e vetro smerigliato di messa a fuoco.

Se non sono stato abbastanza chiaro, riscrivimi.

Ciao

Il Don
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato
msciascia
utente


Iscritto: 21 Feb 2004
Messaggi: 371
Località: Catania

MessaggioInviato: Lun 23 Feb, 2004 10:14 am    Oggetto: Rispondi con citazione

Grazie della bella spiegazione... credo/spero di aver capito Rolling Eyes

Quindi questa foto cade nell'errore, giusto?
LOL Crying or Very sad Very Happy



Minori - Campanile.jpg
 Descrizione:
 Dimensione:  45.41 KB
 Visualizzato:  File visto o scaricato 18137 volta(e)

Minori - Campanile.jpg



_________________
Ciao,
Michael
Coolpix 4300 - EOS D60 Sigma 18-50mm f3.5-5.6, EF 28-70mm f3.5-5.6, EF 70-200mm f/4L USM, EF 50mm f/1.8 II
Qualche tentativo... qualche altro...
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato
edgar
amministratore


Iscritto: 15 Dic 2003
Messaggi: 6377
Località: Milano

MessaggioInviato: Lun 23 Feb, 2004 10:40 am    Oggetto: Rispondi con citazione

Hai perfettamente compreso il punto.

Ciao EDgar
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato
msciascia
utente


Iscritto: 21 Feb 2004
Messaggi: 371
Località: Catania

MessaggioInviato: Lun 23 Feb, 2004 12:10 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Ok, allora in futuro cercherò di stare più attento!
Penso che nei prossimi giorni mi ritroverò spesso con questo problema dato che a NY di costruzioni interessanti da fotografare ce ne sono molti...speriamo bene Very Happy

_________________
Ciao,
Michael
Coolpix 4300 - EOS D60 Sigma 18-50mm f3.5-5.6, EF 28-70mm f3.5-5.6, EF 70-200mm f/4L USM, EF 50mm f/1.8 II
Qualche tentativo... qualche altro...
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato
melarossa
utente attivo


Iscritto: 09 Feb 2004
Messaggi: 9286
Località: Salento

MessaggioInviato: Lun 23 Feb, 2004 10:31 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

bella chiarificazione edgar! Ok!
ho letto attentamente quello che hai scritto, adesso riesco a capire meglio i tuoi commenti. Smile
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato
vetro
utente


Iscritto: 12 Feb 2004
Messaggi: 76
Località: LODI

MessaggioInviato: Ven 27 Feb, 2004 6:25 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

completamente d'accordo!
_________________
HUSTON, abbiamo un problema!
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Invia email Visita il sito di chi scrive
scozia666
utente attivo


Iscritto: 19 Dic 2003
Messaggi: 1352
Località: San Biagio - Centallo -Prov. Cuneo

MessaggioInviato: Lun 15 Mar, 2004 2:26 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Esistono dei trucchi o delle regole particolari per eliminare o limitare questo problema, con le cam normali?

Altrimenti alcune foto sono inutili.....tipo quella che mi avevi commentato: "Battesimo di Cristo"

Adesso capisco cosa intendevi! Wink

_________________
"... fare l'insegnante è bello: ci sono le vacanze, le gite... e se qualcuno porta delle [url=riviste porno posso sempre requisirgliele..."

Luoghi del mondo - Sito in spagnolo

Canon 400D
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Invia email Visita il sito di chi scrive
massimiliano ingrosso
utente attivo


Iscritto: 05 Feb 2004
Messaggi: 15272
Località: da Brindisi a Torino

MessaggioInviato: Lun 15 Mar, 2004 2:40 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

scozia666 ha scritto:
Esistono dei trucchi o delle regole particolari per eliminare o limitare questo problema, con le cam normali?


Bisognerebbe mantenere la macchina parallela al suolo, no meglio, in bolla ossia ortogonale alla verticale (metti che il suolo sia in discesa.... Mandrillo ) in modo che il piano della pellicola sia parallelo al soggetto: in questo modo le verticali rimangono tali.
Ma non sempre si riesce specialmente per i monumenti, dovresti avere o un punto di osservazione che sia posizionato a meta' altezza del soggetto in modo da poter utilizzare una focale grandangolare-normale, oppure tanto spazio libero tra te e il soggetto ed utilizzare una focale tele.
Se invece hai un grosso budget puoi acquistare un obiettivo speciale studiato per queste riprese: un decentrabile/basculante che sfruttando delle leggi di ottica* permette di effettuare delle riprese senza linee cadenti dove gli obiettivi normali non riescono.

Max

* Non vorrai che ti scriva le leggi vero ?!? ....anche perche' dovrei studiarle Mandrillo

_________________
Le foto del raduno
e i commenti alle giornate
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato
Andrea Giorgi
supporto tecnico


Iscritto: 13 Dic 2003
Messaggi: 12548
Località: Pavia

MessaggioInviato: Lun 15 Mar, 2004 2:45 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

...ovviamente quello scritto da jlh non vale per la torre di Pisa! Very Happy
_________________
Andrea Giorgi - www.andreagiorgi.net

LINK UTILI : Regolamento - Come pubblicare le vostre fotografie - Guida alla navigazione del forum - Il breviario del Don
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Visita il sito di chi scrive
massimiliano ingrosso
utente attivo


Iscritto: 05 Feb 2004
Messaggi: 15272
Località: da Brindisi a Torino

MessaggioInviato: Lun 15 Mar, 2004 3:17 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Aaron80 ha scritto:
...ovviamente quello scritto da jlh non vale per la torre di Pisa! Very Happy


Doh! hai ragione!!!

Ah ah ah

_________________
Le foto del raduno
e i commenti alle giornate
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato
Mostra i messaggi a partire da:   
Questo forum è bloccato. Non è possibile modificare, cancellare, rispondere o scrivere messaggi   Questo forum è bloccato. Non è possibile rispondere o modificare messaggi    Indice del forum -> Fotografie a Colori Tutti gli orari del forum sono CET (Europa)
Pag. 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi iniziare nuovi argomenti
Non puoi rispondere ai messaggi
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare gli allegati in questo forum



Tutti i contenuti presenti sul sito sono di proprieta' esclusiva degli autori, sono vietate la riproduzione e la distribuzione degli stessi senza previa esplicita autorizzazione.

Visualizza la policy con cui vengono gestiti i cookie.

© 2003, 2016 photo4u.it - contatti - based on phpBB - Andrea Giorgi