photo4u.it


Bruciature si o no?

 
Nuovo argomento   Intervieni in questo argomento    Indice del forum -> Bianco & Nero
Mostra argomento precedente :: Mostra argomento successivo  
Autore Messaggio
tonigno78
utente attivo


Iscritto: 30 Lug 2015
Messaggi: 547
Località: Ravenna

MessaggioInviato: Gio 30 Lug, 2020 6:26 am    Oggetto: Bruciature si o no? Rispondi con citazione

Scusate, mi viene un dubbio guardando qualche foto di bianco e nero nel forum. Le zone di bianco bruciate nel bianco e nero sono ammesse (ovviamente in quantità modeste) o secondo voi sono un errore tecnico grave?
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Bacheca utente
GiovanniQ
utente attivo


Iscritto: 18 Dic 2009
Messaggi: 29274
Località: World Without Humans

MessaggioInviato: Gio 30 Lug, 2020 7:38 am    Oggetto: Rispondi con citazione

E' un errore tecnico grave se uno non se ne accorge, ma se utilizza queste estremizzazioni, come da te rilevato, ovvero bianchi "bruciati" o neri "chiusi", per un suo progetto, per veicolare un messaggio o perche' l'autore utilizza questo per un suo mood o una sua lettura fotografica, ben venga. Come tutte le cose in Fotografia, quando si ha na certa padronanza della tecnica, questa la si puo' sfruttare come meglio si crede. I pionieri della fotografia inizio '900 sperimentavano e durante tutto il periodo che va dagli albori della Fotografia fino ai giorni nostri si sono visti Autori cercare strade diverse a seconda del proprio istinto e delle proprie conoscenze fotografiche.

Come detto quindi, per me, se in fase di lettura di una fotografia ci si accorge di queste zone bruciate nel bianco e/o nero, ma aggiungo io, anche di altri colori, o di altre cose che potrebbero non andare, come desaturazione parziale, sfocato irreale, micromosso o mosso non voluto, clonazioni varie, ecc.ecc. lo si fa presente, sta al fruitore del commento capire se queste annotazioni puntualizzano un qualcosa che appunto e' un difetto o riscontrano un qualcosa di voluto e di certo, a quel punto si prende atto e si va a discutere sul fatto che puo' o meno piacere.

Smile

_________________
Io, invece, rispondevo: "L'odore delle case dei vecchi". La domanda era: "Che cosa ti piace di più veramente nella vita?" Ero destinato alla sensibilità.(cit . Jep)
"La piu' consistente scoperta che ho fatto e' che non posso piu' perdere tempo a fare cose che non mi va di fare" (cit . Jep)
Le mie foto su Flickr... Nikon D500 /// D7100 /// P7100
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Visita il sito di chi scrive Bacheca utente
AleZan
coordinatore


Iscritto: 16 Giu 2006
Messaggi: 11693
Località: Bologna

MessaggioInviato: Ven 31 Lug, 2020 10:32 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

In effetti nella fotografia in b/n qualcuno ammette una forzatura "grafica" che può portare a neri o bianchi pieni.

Ma tenere sotto controllo i bianchi è anche una prova di capacità. Classica cosa che misuri nelle foto di ambienti innevati.
Ad esempio prova a vedere le fotografie del grande Vittorio Sella, fotografo di oltre un secolo fa...

_________________
Alessandro - www.alessandrozanini.it
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Invia email Visita il sito di chi scrive Bacheca utente
Crunchy
utente


Iscritto: 31 Ott 2015
Messaggi: 210

MessaggioInviato: Ven 18 Dic, 2020 12:53 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Il bianco bruciato e il nero profondo possono essere un "problema" in fase di stampa? Non sono un esperto ma ad esempio nel caso del bianco bruciato, ovvero con una totale assenza di informazioni, in fase di stampa si ottengono zone totalmente prive di colore e quindi per un buon risultato occorre scegliere una carta che restituisca un bianco puro (o quasi).
Se sbaglio correggetemi che la cosa mi interessa parecchio.
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Bacheca utente
AleZan
coordinatore


Iscritto: 16 Giu 2006
Messaggi: 11693
Località: Bologna

MessaggioInviato: Ven 18 Dic, 2020 9:23 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Il bianco bruciato non è molto bello da vedere, in particolare nella foto a colori.
Naturalmente ci sono le eccezioni di effetti voluti.

Nel b/n (in stampa) saper tenere i bianchi ad un livello un filo sotto il bianco assoluto è segno di una certa padronanza del mezzo.
Ho già citato Vittorio Sella, che ha operato a cavallo tra '800 e '900.
In rete si trovano immagini, ma non rendono bene il concetto.
Se riesci a vedere le stampe originali, hai un 'illuminazione... Smile

_________________
Alessandro - www.alessandrozanini.it
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Invia email Visita il sito di chi scrive Bacheca utente
Crunchy
utente


Iscritto: 31 Ott 2015
Messaggi: 210

MessaggioInviato: Ven 18 Dic, 2020 10:16 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

AleZan ha scritto:
Il bianco bruciato non è molto bello da vedere, in particolare nella foto a colori.

Non l'ho scritto ma parlavo di foto in bianco e nero Smile

AleZan ha scritto:
Nel b/n (in stampa) saper tenere i bianchi ad un livello un filo sotto il bianco assoluto è segno di una certa padronanza del mezzo.

Personalmente cerco di farlo, sia in fase di scatto che di post-produzione.
Da qui a dire di possedere tale padronanza ce ne corre Very Happy

AleZan ha scritto:
Ho già citato Vittorio Sella, che ha operato a cavallo tra '800 e '900.
In rete si trovano immagini, ma non rendono bene il concetto.
Se riesci a vedere le stampe originali, hai un 'illuminazione... Smile

Infatti non lo conoscevo e ti ringrazio per averlo citato, dovrò approfondire la cosa.
Questo libro lo conosci? Sai se la qualità delle stampe è decente?

https://www.amazon.it/mountain-photography-Vittorio-giugno-14-settembre/dp/8849214790
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Bacheca utente
AleZan
coordinatore


Iscritto: 16 Giu 2006
Messaggi: 11693
Località: Bologna

MessaggioInviato: Ven 18 Dic, 2020 11:10 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Non conosco quel libro in particolare. Però è citato anche dalla Fondazione Sella, proprio terribile non sarà...
Tieni d'occhio il sito della Fondazione: ogni tanto organizzano a Torino delle belle mostre. Le stampe originali sono qualcosa di diverso da un libro...

http://www.fondazionesella.org/online-shop/libri/

_________________
Alessandro - www.alessandrozanini.it
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Invia email Visita il sito di chi scrive Bacheca utente
Crunchy
utente


Iscritto: 31 Ott 2015
Messaggi: 210

MessaggioInviato: Sab 19 Dic, 2020 1:59 am    Oggetto: Rispondi con citazione

AleZan ha scritto:
Le stampe originali sono qualcosa di diverso da un libro...

Certo, però mi piace anche avere qualcosa da sfogliare a casa ogni volta che voglio Smile
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Bacheca utente
Mostra i messaggi a partire da:   
Nuovo argomento   Intervieni in questo argomento    Indice del forum -> Bianco & Nero Tutti gli orari del forum sono CET (Europa)
Pag. 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi iniziare nuovi argomenti
Non puoi rispondere ai messaggi
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare gli allegati in questo forum



Tutti i contenuti presenti sul sito sono di proprieta' esclusiva degli autori, sono vietate la riproduzione e la distribuzione degli stessi senza previa esplicita autorizzazione.

Visualizza la policy con cui vengono gestiti i cookie.

© 2003, 2016 photo4u.it - contatti - based on phpBB - Andrea Giorgi