x I termini di utilizzo di photo4u.it sono stati aggiornati in base alle attuali leggi europee per la privacy e protezione dei dati (GDPR). Puoi leggere la nuova versione nella pagina Termini di utilizzo e Privacy.
photo4u.it
Menù
Home Home
Forum Forum
Fotografie Fotografie
Le tue Preferite Le tue Preferite
Foto della settimana Foto della Settimana
Foto in Vetrina Foto in Vetrina
i Contest di photo4u.it Contest 4u
Taccuino fotografico Taccuino fotografico
Grandi Memo Grandi Memo
Articoli Articoli
Interviste Interviste
Le recensioni degli utenti Recensioni
Tutorial Tutorial
Eventi Eventi
Libri Libri
Segnalazione concorsi Concorsi
Donazioni Donazioni
utileFutile utileFutile
Lo staff di photo4u.it Lo staff
Contatti Contatti
Privacy policy Privacy policy
Benvenuto!
Login
Utente:

Password:

Login automatico
 
photo4u.it - Articoli
RADICI di Josef KOUDELKA di lodovico e pacship


RADICI di Josef KOUDELKA

di Lodovico Ludoni aka lodovico e Marco Pacchierotti aka pacship





Amman, Giordania, 2012-© Josef Koudelka/ Magnum Photos


Lo spazio espositivo, per una mostra di Fotografie, è una cornice importante e la Sede del Museo dell’Ara Pacis di Augusto, a Roma, con i bianchi volumi che la accolgono, progettati dall’Archistar Richard Meier, si era già dimostrata in grado di essere un contenitore ideale e prestigioso per la “Genesi” di Sebastiao Salgado.

Stavolta è il turno di “Radici” di Josef Koudelka nell’unica tappa italiana della mostra (già esposta in Francia, paese di cui il celebre fotografo di origine ceca dell’Agenzia MAGNUM, noto a partire dalle sue foto sulla Primavera di Praga, è diventato cittadino nel 1987).

E poiché fotografare vuol dire in buona sostanza saper scolpire con la luce, anche sapere illuminare il materiale in esposizione, tanto più se questo è importante (per il formato, il contenuto, e la qualità delle grandi stampe), risulta essere fondamentale.


Roma, Italia, 2000-© Josef Koudelka/ Magnum Photos


Credo dunque che per gli amanti dei grandi formati, delle belle stampe e del bel bianco e nero, questa mostra sia un’estasi visiva, non fine a sé stessa, ma con anche con un intento ben preciso.

Ma mentre Salgado esplorava regioni e paesi, culture e paesaggi volti a definire un’umanità ed una natura primordiali, a rischio di estinzione, Koudelka guarda al bacino del Mediterraneo con gli occhi di un (falsamente) ignaro cittadino del mondo, precipitato in ciò che resta della civiltà Greco-Romana e delle sue vestigia.

Per chi avesse visto il finale del primo film tratto dal Romanzo “Il Pianeta delle Scimmie” con Charlton Heston che, a cavallo e in riva al mare, scopre amaramente il senso del suo viaggio, osservando ciò che resta della Statua della Libertà, l’impressione della mostra potrebbe essere simile.

Si viene proiettati indietro nel tempo, per scoprire che qualcosa di unico e unificante risalente a 2000 anni prima è irrimediabilmente tramontato: sono le nostre comune Radici di europei che tanto dobbiamo alla civiltà greco-romana.


Afrodisia, Turchia, 2014-© Josef Koudelka/ Magnum Photos


Le foto di Koudelka, quasi del tutto prive dell’elemento umano (tranne alcune e spesso solo come ombre che si stagliano sullo scenario ripreso) sembra vogliano ricordarci quanto due millenni fa una cultura comune permeasse tutto: templi, teatri ed anfiteatri, strade, biblioteche, acquedotti e terme romane, fino alle necropoli, tutto riportava una cifra comune.

E iniziando dal nostro paese, ecco tutti quelli che Koudelka ha toccato in senso orario nel Mediterraneo: Italia, Croazia, Albania, Grecia, Turchia, Cipro, Siria, Libano, Israele, Giordania, Egitto, Libia, Tunisia, Algeria, Marocco, Portogallo, Spagna, Francia.

Si tratta di un unico rosario fatto di altrettante perle che illuminano con il bagliore di un sole al tramonto quella che fu la culla di una delle più grandi civiltà umane.
Ora qualche notazione prettamente tecnica sulle foto presenti nella mostra.


Il Cairo, Egitto, 2012-© Josef Koudelka/ Magnum Photos


L’arco temporale degli scatti parte dal 1991 per giungere quasi a giorni nostri nel 2019.

Circa un trentennio di distanza fra la prima e l’ultima foto, eppure, almeno da un punto di vista formale, non si può non notare e plaudere alla coerenza dell’autore.


Pompei, Italia, 2012-© Josef Koudelka/ Magnum Photos


Tutte le immagini hanno una impostazione ultra-panoramica, una scelta espressiva che ha comportato il sacrificio di qualche particolare ai bordi.

Un sacrificio che non porta troppi dolori visto che l’intento delle foto non è meramente didascalico, quanto emozionale ed emotivo.

A tale riguardo consiglio la visione del video girato durante le riprese dove Koudelka che chiarisce, in modo perentorio, le personali motivazioni circa questo lavoro ed in generale sul suo universo fotografico.

Unica nota stonata in questa meravigliosa sinfonia di sensazioni, pensieri e gradazioni di grigio, risulta essere il catalogo della mostra. Buona la veste editoriale e la carta opaca ma l’occhio ha appena finito di vagare stupito sopra queste stampe immense che incontra i loro fantasmi sul catalogo!

Il costo del catalogo (in offerta alla mostra) è ragguardevole e la delusione di trovarsi di fronte a delle riproduzioni davvero troppo piccole è cocente!

Per tale motivo andate a vedere la mostra! A Roma, al Museo dell’Ara Pacis fino al 16 maggio 2021.

Lodovico Ludoni
Marco Pacchierotti


Link alla Mostra
Autore: Klizio - Inviato: Lun 08 Feb, 2021 7:32 pm
"Per chi avesse visto il finale del primo film tratto dal Romanzo “Il Pianeta delle Scimmie” con Charlton Heston che, a cavallo e in riva al mare, scopre amaramente il senso del suo viaggio, osservando ciò che resta della Statua della Libertà, l’impressione della mostra potrebbe essere simile."

Con questa osservazione mi avete letteralmente catapultato dentro la mostra, con una chiave di lettura di assoluto interesse.

Dev'essere stata una bella esperienza.
Gran bell'articolo.
Grazie Lodo e Marco!

Ciao
Autore: Harma - Inviato: Sab 13 Feb, 2021 2:58 pm
Grazie per avermi fatto conoscere Josef Koudelka...
Ho fatto una piccola ricerca per sapere se la mostra ci sarà anche a Firenze ma purtroppo niente da fare...solo a Roma.
Peccato!

posting.php?mode=reply&t=730360&sid=790e3be7d0475774713f2353dec14a2d

Tutti i contenuti presenti sul sito sono di proprieta' esclusiva degli autori, sono vietate la riproduzione e la distribuzione degli stessi senza previa esplicita autorizzazione.

Visualizza la policy con cui vengono gestiti i cookie.

© 2003, 2015 photo4u.it - contatti - based on phpBB - Andrea Giorgi