photo4u.it

Iniziative in corso che potrebbero interessarti:
Taccuino Fotografico
Contest - Alberi
Funzione “Preferite”
Novità “Fototeca”!
Contest - Free4U

gli obbiettivi di terze parti: una piccola riflessione
Vai a 1, 2  Successivo
 
Nuovo argomento   Intervieni in questo argomento    Indice del forum -> Obiettivi
Mostra argomento precedente :: Mostra argomento successivo  
Autore Messaggio
capellimario
utente attivo


Iscritto: 18 Feb 2010
Messaggi: 954

MessaggioInviato: Ven 21 Gen, 2011 2:42 am    Oggetto: gli obbiettivi di terze parti: una piccola riflessione Rispondi con citazione

molte volte, sul forum, quando qualcuno dice:"pensavo di prendere una xxxxx(nome a caso di una reflex digitale) e prendere un tamron 17-50 e un tokina 11-16", subito si leggono commenti del tipo:" ma che senso ha prendere canon/nikon/pentax/sony/quant'altro se poi ci metti solo obbiettivi universali? tu scegli un sistema per avere anche la qualità degli obbiettivi di tale sistema".



ma, dico io, quando si danno queste risposte, si dice sul serio o si dice per ridere?

se io, amatore, volessi un obbiettivo tuttofare f2,8, avrei dinnanzi 2 vie: restare sul marchio della reflex o andare su terze parti.giusto?

ok. faccio un esempio (con nikon, visto che è il marchio che, per forza di cose, conosco meglio)

nikkor 17-55 nuovo = 1399 euro
tamron 17-50 nuovo = 389 euro quello pari caratteristiche; 469 quello stabilizzato (il nikkor non è stabilizzato)

le misure del tamron sono molto inferiori rispetto a quelle del nikon. su una d90, ad esempio, il nikon sembra enorme, il tamron ci sta bene (per peso e dimensioni, non per estetica!)

quello che mi chiedo è: ci sono 1000 euro di differenza? mille!

stessa cosa se vediamo i 70-200.

il nikkor costa 2149 euro; il tamron 799 e il sigma 769. sono 1300 euro di differenza. a parità di corredo, ho speso 1198 euro per l'accoppiata tamron e 3548 per i nikkor. il triplo. sono 2350 euro di differenza. la qalità giustifica questo prezzo (per un amatore che vuole fare le foto per sè, magari per qualche sito o per qualche rivista di piccola distribuzione)?

consideriamo anche che i produttori tipo tamron e sigma, hanno molta attenzione per gli obbiettivi dx. non esiste, in catalogo nikon, un obbiettivo del tipo 50-135/150 f2,8 come i sigma e i tokina, oppure un 11-16 f2,8 (che è più o meno, per focali, la controparte dx del 14-24 nikon).

nikon ha messo solo da un annetto, un grandangolo che arriva a 10mm. tokina, tamron e sigma l'avevano già fatto.

se uno usa un sistema fx e se lo può permettere, nikon ha tutto quello che serve (grandangoli fissi, zoom perfetti, tutto), ma col dx?

col dx ti devi quasi necessariamente affidare agli obbiettivi di terzi.

perdi in qualità? credo che chi usa il dx possa fare a meno di questa differenza. anche se è un fotoamatore avanzato (ma anche, in molti casi, se fosse un pro, dai!)

scattare a f2,8 con un obbiettivo decente non è come scattare a f4,5/5,6 con un obbiettivo pagatissimo e originale (tipo 16-85).



potrebbe essere che chi sceglie una reflex, lo fa perchè, in quel momento, è la migliore sul mercato.o quella che ha le caratteristiche più interessanti. tanto poi, molto probabilmente, ci mette degli universali. e le reflex non le produce tamron o tokina. le reflex le producono i marchi grossi (tranne qualche sporadico caso).

che senso aveva prendere una fuji s5pro (che da quel che leggo è una delle più apprezzate di sempre) per montarci le lenti nikon?questa domanda non l'ha mai fatta nessuno?


questo discorso, non l'ho fatto per provocare o per difendere il mio tamron, ma solo per cercare di capire.
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Bacheca utente
_Alex_
staff tecnica


Iscritto: 22 Ago 2004
Messaggi: 3763

MessaggioInviato: Ven 21 Gen, 2011 6:46 am    Oggetto: Rispondi con citazione

Diversi fattori concorrono a formare il prezzo di un oggetto come un obiettivo che vanno dal posizionamento sul mercato, alla componentistica usata, alla ricerca tecnologica, al controllo qualità.

Generalmente la casa madre è più severa sul fronte qualità, perciò usa componentistica più pregiata e scarta più esemplari difettosi.

Sul fronte della ricerca solitamente la casa madre preferisce garantire un certo quid prestazionale in più, ma ad un raddoppio di costi non corrisponde una prestazione proporzionalmente più alta (purtroppo).

Infine è chiaro che posizionare un proprio prodotto su una fascia di mercato più alta lo rende generalmente più desiderabile.


Poi ci sono produttori terzi da vero feticismo, come Zeiss, che fanno prodotti con qualità ottica assoluta e costruttiva ancora superiore alle case madri, ma pur avendo costi paragonabili non dispongono di tutte le funzionalità degli obiettivi originali.

Tutti questi costi se li sobbarca l'utente finale (la casa madre ci deve guadagnare per sopravvivere e mantenere i suoi dipendenti) che ha la possibilità di scegliere se rischiare con un prodotto di terze parti (tamron è solo uno dei produttori terzi, sigma ha un controllo qualità che fa accapponare la pelle mentre tokina è un produttore molto affidabile) o prendere uno della casa madre, sempre che possa economicamente permetterselo.

Il consiglio di prendere un originale non è campato in aria in senso assoluto, chi ti dà un consiglio cerca anche di andare sul sicuro quando ti suggerisce una spesa, specie se consistente, ma la scelta finale devi farla tu, perché tu conosci la tua disponibilità economica e le tue reali esigenze di qualità, ma ricorda che certe cose non si acquistano a scatola chiusa, vai in un negozio e prova, il miglior giudice sei tu.

_________________
Fuji Jx250-S5 Nikon Fm2-D600 |20 f2,8|28 f3,5 Pc|35 f2|60 f2,8|85 f1,8|28-105|180 f2,8|SB-600|Cameraoscurista n° 216 Ciao
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Invia email Bacheca utente
Alessandro Signore
staff foto


Iscritto: 30 Set 2007
Messaggi: 3959
Località: Salento

MessaggioInviato: Ven 21 Gen, 2011 9:02 am    Oggetto: Rispondi con citazione

Diciamo che fino ad un anno addietro la pensavo allo stesso modo.
Montavo sulla mia D300 un Tamron 28/75 f2.8 ed un Sigma 70/200 f2.8 e ne ero soddisfattissimo, ci ho fatto tante foto, dicevo che non li avrei mai cambiati con gli originali Nikon perchè probabilmente non valeva la pena spendere quelle cifre, mi accapigliavo nei topic simili contro coloro i quali sostenevano il contrario.
Poi un bel giorno mi sono fatto prestare l'AF-S 24/70 f2.8 e l'ho usato per tre giorni, (non per pochi scatti di prova), per foto in esterno di giorno e di notte e perfino in studio con una modella. La differenza col mio amato Tamron, considerato da molti e a ragione il miglior compatibile per quella focale, era abissale, dal contrasto alla resa dei colori, dalla distorsione alla qualità d'immagine generale, dalla costruzione alla finiturta estetica e tralascio per brevità la velocità e la precisione dell'autofocus e la resa a f2.8, dove per avere più o meno la stessa risolvenza col Tamron, dovevo diaframmare a f4.5/5.6. Ecco dove sta la differenza. Ti sembra poco?? Very Happy
Il 24/70 Nikkor vale 1.300 euro in più del Tamron? Non lo so, non ho fatto i conti, ma è certamente di un altro pianeta.
Per la cronaca ho pure sostituito il 70/200 Sigma con l'80/200 AF-D per gli stessi, identici motivi di cui sopra. Pensa che scattando a f2.8 con il 105 Sigma sembrava ci fosse la nebbia, ora col 105 VR devo abbassare il valore di nitidezza on camera...

Poi è chiaro che ognuno deve fare i conti con le proprie tasche e la propensione a spendere certe cifre, consapevole che acquistando un Tamron 28/75 o 17/50, avrà un buon obiettivo con un ottimo rapporto prezzo/prestazioni, ma lontano, in alcuni casi, dai mostri sacri originali.

_________________
Alessandro Signore
www.alessandrosignore.it *-* My flickr album *-* FotoFucina Associazione Fotografica *-* Facebook
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Visita il sito di chi scrive Bacheca utente
ocio
utente attivo


Iscritto: 14 Ott 2004
Messaggi: 13863
Località: Vercelli

MessaggioInviato: Ven 21 Gen, 2011 10:26 am    Oggetto: Rispondi con citazione

Premesso che ci sta qualsiasi discorso da quello più snob a quello più fighettaro, ti dico la mia.
A volte i consigli sono mirati a far capire al niubbo che magari si sta fasciando la testa in malo modo.
A volte il niubbo è attratto dalla Ferrari del momento e poi, senza soldi, ci installa un impianto a gas.

Personalmente ho sempre cercato di far comprendere l'importanza delle ottiche come primaria esigenza e solo dopo il corpo. Però dipende sempre da cosa ci devi fare.
L'importante è vederci chiaro poi i consigli e le battute lasciano il tempo che trovano.

Diciamo che vedere un tizio, come mi è capitato due anni fa, con una Nikon D700 nuova di pacca super scintillante (era appena uscita) dal valore, ai tempi, di oltre 2500 euro con montato un tamron 28-75 f2.8 da 300 euro... capita di porsi delle domande Smile
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Bacheca utente
mike1964
coordinatore


Iscritto: 09 Feb 2004
Messaggi: 22579
Località: Salerno

MessaggioInviato: Ven 21 Gen, 2011 10:51 am    Oggetto: Rispondi con citazione

Capellimario, la penso esattamente come te... Smile

Viva le ottiche universali! Very Happy

Tanto spesso bistrattate, qualche volta con ragione ma molto spesso no, che permettono ai poveri fotoamatori-padri di famiglia di coltivare la propria passione senza svenarsi Maiale

_________________


Pentax K100DS - Qualche vetro - Fuji S6500
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Bacheca utente
capellimario
utente attivo


Iscritto: 18 Feb 2010
Messaggi: 954

MessaggioInviato: Ven 21 Gen, 2011 12:17 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

io non parlo di professionisti. parlo di amatori.

capisco che un pro usi lenti di prima fascia.

e capisco anche che, se domani montassi un 24-70 e lo confrontassi con il mio tamron, resterei basito, a dire poco (premetto che proverò d700 con i tre zoommoni 14--->200 f2,8 a brevissimo).

questo è chiaro.

quello che non capisco, è l'accanimento di alcuni con gli universali "a prescindere".

io non sono un pro, ma voglio uno zoom f2,8 (mi piace giocare con la pdc, mi piace scattare con poca luce). che faccio? devo spendere per forza il millino abbondante o mi "accontento" di un universale che, pur non arrivando ai livelli del nikon, sa il fatto suo?

alla fine, quanti di noi sono limitati da un 17-50 tamron (scrivo di questo perchè lo conosco). io non credo di essere al livello tale che mi consenta di dire "non posso fare a meno del nikon".anche se, probabilmente, noterei le differenze in un confronto.probabilmente.

poi, è chiaro che il nikon ha più controllo di qualità, sarà costruito meglio, ecc ecc., ma bisogna vedere se effettivamente sia alla portata di tutti.

non smetterò mai di ringraziare i produttori universali che, a costi relativamente contenuti, permettono a quasi tutti, delle lenti più che discrete.
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Bacheca utente
Alessandro Signore
staff foto


Iscritto: 30 Set 2007
Messaggi: 3959
Località: Salento

MessaggioInviato: Ven 21 Gen, 2011 12:49 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

il discorso è vecchio e stravecchio, ricordo tantissimi thread sull'argomento e tutti col medesimo esito...
Ci sono due scuole di pensiero sull'argomento, entrambe valide per motivi diversi, chi ritiene produttivo investire in ottiche e chi in corpi pro e ottiche compatibili.
E' un cane che si morde la coda, non ne usciremo mai fuori... Wink

che poi ci siano ottiche universali che facciano miracoli nessuno lo mette in dubbio, altro esempio dal mio corredo, il Tokina 11/16, dopo ogni scatto stento a credere ai miei occhi... Smile

_________________
Alessandro Signore
www.alessandrosignore.it *-* My flickr album *-* FotoFucina Associazione Fotografica *-* Facebook
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Visita il sito di chi scrive Bacheca utente
Andrea Giorgi
amministratore


Iscritto: 13 Dic 2003
Messaggi: 12193
Località: Pavia

MessaggioInviato: Ven 21 Gen, 2011 12:49 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

capellimario ha scritto:
io non sono un pro, ma voglio uno zoom f2,8 (mi piace giocare con la pdc, mi piace scattare con poca luce). he faccio? devo spendere per forza il millino abbondante o mi "accontento" di un universale che, pur non arrivando ai livelli del nikon, sa il fatto suo?


Non si può fare un discorso generale su una questione così soggettiva. Ognuno deve valutare in base alle proprie disponibilità (esiste chi ha la possibilità di gettare migliaia di euro dalla finestra, chi deve valuare attentamente e centellinare ogni spesa ed un'infinità di vie di mezzo), ed a ciò che vuole ottenere con quell'obiettivo. Essere professionista o meno non conta nulla. La domanda è solo una: "sono disposto a spendere la cifra X per avere quella determinata resa?" Qualcuno risponderà si, qualcuno risponderà no, qualcun'altro magari non riuscirà nemmeno a vederla la differenza di resa (vuoi per una differenza non molto apprezzabile o per una scarsa capacità d'osservazione).

_________________
www.andreagiorgi.net

LINK UTILI : Regolamento - Come pubblicare le vostre fotografie - Guida alla navigazione del forum - Il breviario del Don
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Visita il sito di chi scrive Bacheca utente
ocio
utente attivo


Iscritto: 14 Ott 2004
Messaggi: 13863
Località: Vercelli

MessaggioInviato: Ven 21 Gen, 2011 1:59 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Secondo me non c'è tutta questa polemica nel consigliare certe ottiche.
Il consiglio arriva in base all'esperienza, poi ognuno risponde col proprio portafoglio e tutti si mettono in pace.
Difronte a certi sensori è probabile che chi ha fatto diverse prove inviti a sfruttarlo con un certo vetro. In un forum come questo si cerca di dare il consiglio tecnico migliore.
Solo il singolo può valutare il suo personale portafoglio. Secondo me è normale che sia così.

Così come, per esempio, a chi vuole acquistare una D7000 + tamron 17-50 2.8 per un totale di 1500 euro, gli si consigli in alternativa una D90 usata con un nikkor 17-55 f2.8 usato e magari un 50ino.

Ecco spiegato anche perchè spesso si chiede il budget disponibile.
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Bacheca utente
Lieven
utente


Iscritto: 01 Mar 2010
Messaggi: 202
Località: Cava dei Tirreni & Cagliari

MessaggioInviato: Ven 21 Gen, 2011 2:23 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Citazione:
Diciamo che vedere un tizio, come mi è capitato due anni fa, con una Nikon D700 nuova di pacca super scintillante (era appena uscita) dal valore, ai tempi, di oltre 2500 euro con montato un tamron 28-75 f2.8 da 300 euro... capita di porsi delle domande


Aiuto! Io ho una D300 e uso il Tamron 17-50 f2.8. Però lo presi con la D80 allora non vale Wink

C'è anche il fatto della rivendabilità (si scrive così?). Tempo fa ho messo in vendita un Nikkor 24 f2.8 AF-D, venduto in 2 giorni. Ora ho messo in vendita il Tamron. Risultato dopo 3 settimane : niente. Mi sa che me lo tengo Wink Poi volendo vendere un Nikkor 18-50 f2.8, magari con la svalutazione, ci andavo a perdere 400 euro lo stesso.

_________________
Nikon D300 e vetri vari - Sigma DP2
http://www.flickr.com/photos/lievenloots/
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Bacheca utente
Alessandro Signore
staff foto


Iscritto: 30 Set 2007
Messaggi: 3959
Località: Salento

MessaggioInviato: Ven 21 Gen, 2011 2:35 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Lieven ha scritto:
Poi volendo vendere un Nikkor 18-50 f2.8, magari con la svalutazione, ci andavo a perdere 400 euro lo stesso.

magari no visto che non esiste... Wink

_________________
Alessandro Signore
www.alessandrosignore.it *-* My flickr album *-* FotoFucina Associazione Fotografica *-* Facebook
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Visita il sito di chi scrive Bacheca utente
marklevi
utente attivo


Iscritto: 12 Apr 2005
Messaggi: 22922

MessaggioInviato: Ven 21 Gen, 2011 2:48 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

premesso che ho sempre avuto e avrò sempre ANCHE ottiche di terze parti...

non credo che qualcuno abbia seriamente emesso tale sentenza

Citazione:
ma che senso ha prendere canon/nikon/pentax/sony/quant'altro se poi ci metti solo obbiettivi universali? tu scegli un sistema per avere anche la qualità degli obbiettivi di tale sistema".


perchè non ha senso. ci sono obiettivi di produttori compatibili che sono unici o superiori a quelli dei brand produttori di corpi macchina.

_________________
Smile
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Invia email Bacheca utente
spugna007
utente attivo


Iscritto: 09 Giu 2008
Messaggi: 582
Località: Firenze

MessaggioInviato: Ven 21 Gen, 2011 4:52 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Anche secondo me un discorso assolutistico sull'argomento nn è possibile, anche perchè ognuno ha le proprie esigenze, e non parlo soltanto del livello del prodotto che vuole offrire, o cmq nel caso di un amatore, del livello dell'attrezzatura che ha bisogno per portare avanti la propria passione, ma proprio del tipo di utilizzo che se ne fa.
Faccio un esempio: ultimamente mi si è presentata la possibilità di cominciare a lavorare nell'ambito sportivo, e io che ho sempre fatto ritratti o cmq reportage di eventi, non ho a disposizioni focali lunghe luminose per svolgere con tranquillità questo tipo di lavoro....considerando che lavorando in FX, anche moltiplicare il 70-200VR, nonostante l'ottima tenuta, sarebbe risultato corto per quel che dovevo fare, quindi l'unica soluzione era il 300 2,8 da abbinare a un TC....allora perchè vi dico questo, perchè inizialmente ero rimasto molto affascinato dal Sigma, molto compatto rispetto al Nikon, con un ottima risolvenza a TA e quant'altro, ad un prezzo avvicinabile rispetto al Nikon VR, però: un obbiettivo come questo, o cmq, come qualsiasi universale riconosciuto di alto livello, ha una resistenza a qualsiasi stress paragonabile ad un "originale"??? la risposta è NO, queste sono lenti che principalmente non nascono per avere una grande durata nel tempo: avete mai visto un Nikon o cmq un Canon a cui comincia a staccarsi la vernice, o il rivestimento, con cui è trattato????
Beh a me sincerante non è mai successo, proprio perchè i professionali della case madri, nascono con dei presupposti ben diversi rispetto a qualsiasi altro obbiettivo Sigma/tamron/tokina o qualunque cosa sia, quindi, secondo me il confronto nn è nemmeno fattibile: provate a stare una giornata intera a scattare sotto l'acqua battente con un sigma, senza coperture magari, e vediamo se quando tornate a casa lo usate come boccia per i pesci rossi XD
Per non parlare poi della resa, lo stesso 17-55 mensionato prima, nn ha niente a che vedere col tamron 17-50, stabilizzato e non, è semplicemente un'altra cosa, e chi dice il contrario vuol dire che non c'ha mai scattato..c'ho lavorato per diversi mesi su D300 prima di passare a D3, ed è stato forse l'obbiettivo che mi ha regalato le soddisfazioni maggiori, unico difetto: flare, ma sfido chiunque a fare una lente che nn lo presenti con uno schema ottico simile XD
Poi nessuno ha detto che i prezzi delle lenti "universali" stanno incrementando sempre più: abbiamo visto uscire un sigma 70-200 stabilizzato che passa i 1000 euro, un tokina 16-28 che arriva a 1000 euro....anche i vari zoom standard per formato ridotto da poco usciti non hanno un prezzo così invitante Rolling Eyes

Arrivando al dunque: secondo me un confronto tra le due categorie ha poco senso, proprio perchè essendo due categorie ben distinte, come ho detto prima, nascono con presupposti differenti, e quindi è ben difficile che l'uno possa rimpiazzare l'altro, uno per motivi di caratteristiche e migliorie, l'altro per i costi Ok!

_________________
www.lorenzocinti.com
www.nikonphotographers.it/lorenzocinti
www.flickr.com/photos/lorenzocinti
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Invia email Visita il sito di chi scrive MSN Messenger Bacheca utente
Max Stirner
utente attivo


Iscritto: 09 Dic 2004
Messaggi: 9273
Località: Firenze

MessaggioInviato: Ven 21 Gen, 2011 5:16 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Ho una fuji s5pro e la uso proprio con obiettivi tra i migliori del catalogo nikon (passato prevalentemente ma anche presente in qualche caso) e ti assicuro che ha un senso eccome.
Detto questo non si può generalizzare bisogna vedere a volte le ottiche universali sono eccezionali migliori dell'originale (penso ai macro tamron e sigma oppure al mio voigtlander apo macro 125 2.5), a volte si prende un ottica universale anche se costa di più dell'originale (vedi il voigtlander di sopra), o altre se ne prende una universale consci che non è il massimo ma per noi sta bene e costa il giusto (vedi il mio sigma 400 f5.6, il miglior 400 af 5.6 sotto i 150 euro e sfido chiunque a smentirmi) oppure si prende un universale perché è proprio quello che al caso nostro; generalizzare è sbagliato e ti invito a provare la s5pro accoppiata al 35-70 2.8 nikon e confrontare gli scatti col tamron 28-75 f2.8 per capire il perché la s5pro va a nozze con certi obiettivi.
Certo quando si compra una reflex si sposa il sistema in cui è inserita la reflex in questione fosse anche per un obiettivo solo, altrimenti non si capisce perché preferire una marca all'altra visto che ormai le differenze fra i produtti delle varie case sono veramente minime; meglio a questo prendere anche il corpo machcina che costa meno e offre quello che cerchiamo.
sArò vecchio ma scelgo ancora le macchine fotografiche per il sistema che offrono e non solo per il sensore (paradossalmente anche la sony nex che ho acquistato l'ho presa proprio perché ha un sistema così vasto da poterci montare obiettivi di praticamente tutte le marche e per qualsiasi baionetta).

_________________
"Quando ero giovane, mi esercitavo sempre mezz'ora al giorno. A volte riuscivo a credere anche a sei cose impossibili prima di colazione"
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Bacheca utente
Hansel.r
utente attivo


Iscritto: 24 Set 2006
Messaggi: 2398
Località: Fra Trantor e Terminus

MessaggioInviato: Ven 21 Gen, 2011 6:33 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Evviva la ottiche universali. Adesso ho solo originali Nikon, ma, quando ero uno studente squattrinato (e anche un po' dopo Smile ) ho fatto buone foto proprio grazie a Sigma. Se non c'era, mi sarei potuto permettere poco più del 50 mm.
_________________
Roberto
http://www.flickr.com/photos/aralunae
[Canon G9] [Fuji X-E1] [Fuji X-T1]
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Bacheca utente
Max Stirner
utente attivo


Iscritto: 09 Dic 2004
Messaggi: 9273
Località: Firenze

MessaggioInviato: Ven 21 Gen, 2011 6:40 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Ovvio e superfluo ma giova sottolienarlo la foto al 90% la fa chie è dietro l'obiettivo e non la macchina o l'obiettivo; persino in ambiti specialistici come la macro se sfogliate il nostro forum ci sono autentici gioelli fatti con una compattina e tanto ingegno.
_________________
"Quando ero giovane, mi esercitavo sempre mezz'ora al giorno. A volte riuscivo a credere anche a sei cose impossibili prima di colazione"
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Bacheca utente
Giuanniello
utente attivo


Iscritto: 20 Dic 2006
Messaggi: 1495
Località: Capri

MessaggioInviato: Dom 23 Gen, 2011 9:35 am    Oggetto: Rispondi con citazione

Io ho cominciato con una Canon 20D (per puro caso dato che avevo ereditato da mio padre il corredo Nikon F/F3 con ottiche manuali anni '60), presi il 24-70 Sigma per cominciare perché quello potevo permettermi, però il pallino era sempre prendere un corpo compatibile con le vecchie lenti Nikon, allo stesso tempo la fissa era per i ritratti, o meglio, per mio figlio che allora aveva 5-6 anni.
Un mio caro amico nikonista mi fece vedere degli scatti della sua D2x con lenti nikon e presi la decisione, via il Sigma, via la 20D e cercai la S5, cominciai ad usarla con un 50mm f2H ereditato da mio padre e, nonostante la messa a fuoco manuale che era problematica con quel mirino, mi si aprì un altro mondo, niente più dominanti di colore (per me il Sigma era "giallo") da correggere ed una morbidezza della pelle mai vista, merito forse del sensore ma il vantaggio che io vedo nelle lenti originali è che ti durano una vita, infatti dopo ho acquistato un 35-70 usato ed avevo un 300mm f4ED, entrambi anni '90, non posso assolutamente fare un parallelo tra il Sigma (benché su Canon) ed il 35-70, sarà il sensore ma lo sfocato non dipende dal sensore e, nonostante il Sigma fosse un carro armato come meccanica, mi ha dato i suoi problemini e, comunque, non ha niente a che fare con la costruzione del 35-70.
Vogliamo poi parlare del valore di mercato delle lenti terze parti e di marca? Il Sigma ho dovuto quasi regalarlo, il 35-70 posso rivenderlo a quanto l'ho pagato, non trovo un Nikon 20-24mm manual focus a prezzo "accettabile", come mai?
A prescindere da quanto scritto sopra trovo che le lenti siano un investimento che dura nel tempo, il corpo macchina/sensore passano, le lenti no!
La dimostrazione è il fatto che ancora posso usare i 4 obiettivi pre Ai (che all'epoca papà fece modificare nella baionetta per poterli utilizzare sulla F3 che prendemmo insieme) più vecchi di me sulla S5 come potrei utilizzarli su una D3 (fatto naturalmente, li ho dati in prova al mio amico che, nel frattempo, è passato da D2x a D3 e poi D3x Rolling Eyes ) o su una futura macchina con baionetta Nikon.

salute e buona domenica a tutti

_________________
Uno stupendo figlio di tredici anni!
Nikon D800 - Fuji S5Pro - Panasonic DMC-L1
http://www.flickr.com/photos/giovanniaprea/
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Visita il sito di chi scrive Bacheca utente
il signor mario
utente attivo


Iscritto: 01 Ago 2006
Messaggi: 9317
Località: roma

MessaggioInviato: Dom 23 Gen, 2011 10:50 am    Oggetto: Rispondi con citazione

Io credo che non si possa, come quasi sempre accade nella fotografia e nella vita, generalizzare, assolutizzare la questione, non credo in altre parole che l'approccio universali sì/universali no sia quello giusto, sono troppe le variabili in gioco. Sono estremamente convinto che alla fine occorre valutare caso per caso, un esempio è il vecchio 105 micro AFD che non era migliore del corrispondente Sigma.
Parliamo di ottiche di pregio, stiamo facendo paragoni ma alla fine rimangono solo due punti fermi: la disponibilità economica e l'uso che se ne intende fare.
Fare debiti perché il 70-200 AFS VRII G Nikon è migliore del 70-200 Sigma per poi usarlo per i ritratti al cagnolino di casa sarebbe stupido come probabilmente lo sarebbe pensare di fare un uso intenso del Sigma in continue sessioni di moda e poi confrontarsi con colleghi meglio attrezzati.
Alla fine credo che nei consigli dati la cosa migliore sarebbe quella di chiedere budget; utilizzo e range di focali, spesso il consiglio giusto potrebbe non essere "Prendi l'originale"

_________________
"Ma quando si arriverà a capire che la fotografia è emozione e non linee al mm?"
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Invia email Visita il sito di chi scrive Skype Bacheca utente
MisterG
moderatore


Iscritto: 19 Dic 2003
Messaggi: 13421
Località: Monza

MessaggioInviato: Dom 23 Gen, 2011 10:17 pm    Oggetto: Re: gli obbiettivi di terze parti: una piccola riflessione Rispondi con citazione

capellimario ha scritto:
molte volte, sul forum, quando qualcuno dice:"pensavo di prendere una xxxxx(nome a caso di una reflex digitale) e prendere un tamron 17-50 e un tokina 11-16", subito si leggono commenti del tipo:" ma che senso ha prendere canon/nikon/pentax/sony/quant'altro se poi ci metti solo obbiettivi universali? tu scegli un sistema per avere anche la qualità degli obbiettivi di tale sistema".

premesso che non condivido la considerazione, rimarco il fatto che non è comunque possibile fare un discorso generale. ci sono "universali" che non hanno nemmeno un equivalente dirattemente confrontabile tra gli "originali" quindi già solo per questi il discorso non regge. Poi ad esempio gli zeiss di recente produzione con baionetta ze, zf, ecc come li classifichiamo? Mandrillo

Salut

_________________
Vendo Canon100-400L, Borsa e Zaino, NikonAI, HLD-7
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Visita il sito di chi scrive Bacheca utente
edgar
amministratore


Iscritto: 15 Dic 2003
Messaggi: 6290
Località: Milano

MessaggioInviato: Lun 24 Gen, 2011 9:58 am    Oggetto: Rispondi con citazione

Il "segreto" - se così si può dire - con le ottiche universali è sapere quali evitare e quali comprare, dato che vi sono spesso delle vere perle, a volte mischiate con della fuffa.

Alcune ottiche universali invece sono davvero ottime, qualche rara volta addirittura superiori ad alcune di Marca, e hanno un rapporto qualità prezzo irraggiungibile.

Ad esempio il Tamron 17-50/2.8 VC che ho comprato per affiancarlo al Nikon 24-70/2.8 (per non sobbarcarmi della spesa dell'ormai vecchiotto ma costosissimo 17-55/2.8) è eccellente davvero e ha uno Stabilizzatore che funziona devvero bene. In luce ambiente a tutta apertura e con tempi dal 1/100 di sec. in giù è addirittura più nitido del Nikkor 24-70/2.8 (che non è stabilizzato), in quanto la stabilizzazione elimina il micromosso che invece (ovviamente) affligge il Nikkor con tempi così lenti. Comunque anche in condizioni diurne e a tutti i diaframmi il Tamron resta un'ottica davvero ottima.

Altro esempio è il Tokina 12-24/4 che ho inserito nel corredo al posto del Nikon 12-24: a qualsiasi diaframma e a tutte le focali è superiore al Nikon.

Altri che non ho provato che ma che hanno una fama eccellente sono il Tokina 11-16/2.8, il Tokina 50-135/2.8, il Sigma 70-200/2.8 e altri.

Quindi il tema è: se si sa quali universali scegliere, ci si può basaere tranquillamente un corredo di eccellente livello, risparmiando un sacco di soldi. Per sapere quali scegliere......... basta frequentare Photo4u !! Cool

EDgar

_________________

Edgar
Perchè "Primi Scatti" è diverso: il progetto ° Primi passi: 1 Diaframmi e Tempi ° 2 L'Esposizione
3 La Significatività ° 4 La Semplicità °5 L'inquadratura ° 6 La composizione


Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Bacheca utente
Mostra i messaggi a partire da:   
Nuovo argomento   Intervieni in questo argomento    Indice del forum -> Obiettivi Tutti gli orari del forum sono CET (Europa)
Vai a 1, 2  Successivo
Pag. 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi iniziare nuovi argomenti
Non puoi rispondere ai messaggi
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare gli allegati in questo forum



Tutti i contenuti presenti sul sito sono di proprieta' esclusiva degli autori, sono vietate la riproduzione e la distribuzione degli stessi senza previa esplicita autorizzazione.

© 2003, 2013 photo4u.it - contatti - based on phpBB - Andrea Giorgi