photo4u.it


Bianco e Nero: sviluppo in camera oscura
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Successivo
 
Nuovo argomento   Intervieni in questo argomento    Indice del forum -> Camera Oscura
Mostra argomento precedente :: Mostra argomento successivo  
Autore Messaggio
Alessandro Signore
utente attivo


Iscritto: 30 Set 2007
Messaggi: 6236
Località: Lecce

MessaggioInviato: Lun 29 Dic, 2008 3:06 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Chet ha scritto:
Nel momento in cui levi la pellicola dal caricatore 35mm, assicurati sempre che la coda da inserire non sia stata tagliata a metà delle perforazioni ma sempre tra una perforazione e l'altra, altrimenti si creano delle sporgenze che la fanno incastrare nella spirale.
Quindi al buio dovresti toccare l'estremità della coda per assicurarti che sia liscia, in caso contrario con un paio di forbici ed po' di pratica fai un piccolo taglio. Meglio ancora sarebbe spuntare gli angoli con due piccoli tagli diagonali.


Fare questa operazione al buio è complicato, comprati un estrattore, tira fuori la pellicola ed intestala come spiegato da Chet con la luce accesa, poi spegni la luce e fai tutto il procedimento come sai.

_________________
“Paradossalmente, proprio gli angoli più consueti, quelli canonici, quelli che abbiamo sempre sotto gli occhi e abbiamo sempre visto, sembrano diventare misteriosamente pieni di novità e aspetti imprevisti: affidandoci ad alcuni stereotipi consolidati, abbiamo dimenticato l’enorme potere di rivelazione che ogni nostro sguardo può contenere.” [L.G.]
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Visita il sito di chi scrive Bacheca utente
notchosen
non più registrato


Iscritto: 20 Mar 2007
Messaggi: 2632

MessaggioInviato: Lun 29 Dic, 2008 3:43 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Al posto di un estrattore basta una strisciolina di plastica rigida (ottima quella delle schede per le ricariche telefoniche) con del nastro biadesivo sulla punta: si infila tra i feltrini (con la parte adesiva verso il basso), si gira un pò il rocchetto e ecco che la pellicola si incolla e è pronta per essere estratta Wink

Con le macchine a riavvolgimento manuale comunque basta un pò di pratica e sensibilità per lasciar fuori la coda
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Bacheca utente
Shedar
utente attivo


Iscritto: 06 Dic 2007
Messaggi: 3653
Località: Amena

MessaggioInviato: Lun 29 Dic, 2008 4:34 pm    Oggetto: Re: Bianco e Nero: sviluppo in camera oscura Rispondi con citazione

edgar ha scritto:
Bianco e Nero: sviluppo in camera oscura


[*]1 per il bagno di Selenio



Bagno di selenio al negativo? Smile
Mai fatto ..... dite che dovrei provare? Smile

_________________
Clicca qui' se cerchi manuali di ingranditori ed accessori da camera oscura. || Clicca qui' per un database di immagini fatte con lenti e corpi di vario genere e marca. || Qui' informazioni sulle carte fotografiche in produzione. ||
Qui'
se cerchi manuali di fotocamere o documentazione su accessori.||
Qui'
Per trovare i tempi di sviluppo di ogni pellicola con ogni rivelatore.
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Bacheca utente
Alessandro Signore
utente attivo


Iscritto: 30 Set 2007
Messaggi: 6236
Località: Lecce

MessaggioInviato: Mar 30 Dic, 2008 12:25 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

notchosen ha scritto:
Al posto di un estrattore basta una strisciolina di plastica rigida


va bene la crisi però...

_________________
“Paradossalmente, proprio gli angoli più consueti, quelli canonici, quelli che abbiamo sempre sotto gli occhi e abbiamo sempre visto, sembrano diventare misteriosamente pieni di novità e aspetti imprevisti: affidandoci ad alcuni stereotipi consolidati, abbiamo dimenticato l’enorme potere di rivelazione che ogni nostro sguardo può contenere.” [L.G.]
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Visita il sito di chi scrive Bacheca utente
civ833
utente


Iscritto: 20 Dic 2008
Messaggi: 434

MessaggioInviato: Mar 30 Dic, 2008 1:49 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

alesse ha scritto:
Chet ha scritto:
Nel momento in cui levi la pellicola dal caricatore 35mm, assicurati sempre che la coda da inserire non sia stata tagliata a metà delle perforazioni ma sempre tra una perforazione e l'altra, altrimenti si creano delle sporgenze che la fanno incastrare nella spirale.
Quindi al buio dovresti toccare l'estremità della coda per assicurarti che sia liscia, in caso contrario con un paio di forbici ed po' di pratica fai un piccolo taglio. Meglio ancora sarebbe spuntare gli angoli con due piccoli tagli diagonali.


Fare questa operazione al buio è complicato, comprati un estrattore, tira fuori la pellicola ed intestala come spiegato da Chet con la luce accesa, poi spegni la luce e fai tutto il procedimento come sai.


Io mi sono trovato meglio con un semplice apribottiglie; tre vantaggi:
- non c'è rischio di rigare la pellicola mentre la si tira fuori;
- funziona sempre;
- non costa otto euro.
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Bacheca utente
Alessandro Signore
utente attivo


Iscritto: 30 Set 2007
Messaggi: 6236
Località: Lecce

MessaggioInviato: Mar 30 Dic, 2008 2:15 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

civ833 ha scritto:
alesse ha scritto:
Chet ha scritto:
Nel momento in cui levi la pellicola dal caricatore 35mm, assicurati sempre che la coda da inserire non sia stata tagliata a metà delle perforazioni ma sempre tra una perforazione e l'altra, altrimenti si creano delle sporgenze che la fanno incastrare nella spirale.
Quindi al buio dovresti toccare l'estremità della coda per assicurarti che sia liscia, in caso contrario con un paio di forbici ed po' di pratica fai un piccolo taglio. Meglio ancora sarebbe spuntare gli angoli con due piccoli tagli diagonali.


Fare questa operazione al buio è complicato, comprati un estrattore, tira fuori la pellicola ed intestala come spiegato da Chet con la luce accesa, poi spegni la luce e fai tutto il procedimento come sai.


Io mi sono trovato meglio con un semplice apribottiglie; tre vantaggi:
- non c'è rischio di rigare la pellicola mentre la si tira fuori;
- funziona sempre;
- non costa otto euro.


guarda che si parlava di estrarre la linguetta al solo fine di "intestarla" con precisione con la luce accesa, non di tirarla fuori dal caricatore tutta, che poi non si graffierebbea comunque grazie allo spazzolino presente sulla fessura d'uscita, altrimenti sai a trascinarla in macchina fotogramma per fotogramma che belle strisce ne uscirebbero...
L'estrattore è indispensabile se si toglie una pellicola non ultimata e poterla reinserire, specie se si ha una fotocamera col motore che fa arretrare la pellicola completamente, è un accessorio che dovrebbe far parte dell'attrezzatura di ogni pellicolaro e fra l'altro costa anche poco (8 euro!!!)...

_________________
“Paradossalmente, proprio gli angoli più consueti, quelli canonici, quelli che abbiamo sempre sotto gli occhi e abbiamo sempre visto, sembrano diventare misteriosamente pieni di novità e aspetti imprevisti: affidandoci ad alcuni stereotipi consolidati, abbiamo dimenticato l’enorme potere di rivelazione che ogni nostro sguardo può contenere.” [L.G.]
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Visita il sito di chi scrive Bacheca utente
civ833
utente


Iscritto: 20 Dic 2008
Messaggi: 434

MessaggioInviato: Mar 30 Dic, 2008 2:55 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

alesse ha scritto:

L'estrattore è indispensabile se si toglie una pellicola non ultimata e poterla reinserire, specie se si ha una fotocamera col motore che fa arretrare la pellicola completamente, è un accessorio che dovrebbe far parte dell'attrezzatura di ogni pellicolaro e fra l'altro costa anche poco (8 euro!!!)...


A parte la fragilità dei tre dentini dell'estrattore, per il taglio basta accarezzare la parte finale della pellicola con due dita, tagliando in orizzontale e poi i due tagli diagonali, sempre accompagnando con due dita. Problemi non se ne hanno, e soprattutto non si taglia "alla cieca".
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Bacheca utente
L'infermiere
utente attivo


Iscritto: 15 Mgg 2007
Messaggi: 620

MessaggioInviato: Lun 12 Gen, 2009 3:12 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Ho letto il thread e non capisco cosa significa quando dite (per esempio) "ho un 50 asa e voglio tirarla a 400".
Chi mi spiega?

Altra domanda. Siccome lo sviluppo e' cosa relativamente economica in negozio (un paio di euro al max, credo) e siccome e' piu' costosa la stampa (sempre in negozio) non e' preferibile pensare di far sviluppare la pellicola al laboratorio e stampare "in proprio" i fotogrammi che piu' ci piaciono?

E ancora (e poi la smetto!!): mi pare di capire che dopo lo sviluppo del rullino c'e' la possibilita' di stampare in inkjet anche passando per fotoritocco. Che vuole dire? Come si fa dal negativo ad arrivare ad una stampa ad inkjet?

grazie
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Bacheca utente
Alessandro Signore
utente attivo


Iscritto: 30 Set 2007
Messaggi: 6236
Località: Lecce

MessaggioInviato: Lun 12 Gen, 2009 3:36 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

1. Tirare un 50 asa a 400 significa utilizzarla come se fosse appunto una 400 asa e poi svilupparla di conseguenza, ha senso ad esempio se non si ha una pellicola da 400 asa e ci serve un'emulsione più veloce.
2. Lo sviluppo in casa, oltre l'enorme soddisfazione di vedere nascere dalle proprie mani ciò che si è creato, (cosa che già di per se non ha prezzo), ti consente di personalizzare lo sviluppo secondo gli scatti fatti, le proprie necessità ed i propri gusti.
3. Alla stampa inkjet si arriva con la scansione del negativo mediante scanner predisposti.

Ciao.

_________________
“Paradossalmente, proprio gli angoli più consueti, quelli canonici, quelli che abbiamo sempre sotto gli occhi e abbiamo sempre visto, sembrano diventare misteriosamente pieni di novità e aspetti imprevisti: affidandoci ad alcuni stereotipi consolidati, abbiamo dimenticato l’enorme potere di rivelazione che ogni nostro sguardo può contenere.” [L.G.]
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Visita il sito di chi scrive Bacheca utente
L'infermiere
utente attivo


Iscritto: 15 Mgg 2007
Messaggi: 620

MessaggioInviato: Gio 15 Gen, 2009 6:51 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Altra curiosita': sviluppo di B/N, ok.. ma il colore? E' impossibile lo sviluppo (e stampa) in mabito domestico? Perche'?

ciao e grazie
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Bacheca utente
notchosen
non più registrato


Iscritto: 20 Mar 2007
Messaggi: 2632

MessaggioInviato: Gio 15 Gen, 2009 8:47 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

L'infermiere ha scritto:
Altra curiosita': sviluppo di B/N, ok.. ma il colore? E' impossibile lo sviluppo (e stampa) in mabito domestico? Perche'?

ciao e grazie


non è impossibile ma devi lavorare a più di 35°C, stampare al buio completo e usare molti più bagni: insomma è costoso e occorre una certa manualità
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Bacheca utente
YordanRhapsody
operatore commerciale


Iscritto: 11 Gen 2006
Messaggi: 1941
Località: Gualdo Tadino (Perugia)

MessaggioInviato: Dom 15 Feb, 2009 9:31 am    Oggetto: Rispondi con citazione

gente, a titolo informativo, dove posso trovare il necessario per sviluppare da solo pellicole BN?

devo ricomperare l'attrezzatura poiché il tank che usavo si è rotto e il resto è comunque vecchiotto

pensavo di riprendere tutto quanto, nuovo, dove posso prendere tutto senza spendere troppo? inoltre, i chimici fino ad ora li prendevo su ebay, c'è qualche altro posto dove potrei trovare prezzi vantaggiosi (ma non è urgente, ancora ne ho in abbondanza)?

grazie gente

_________________
E d'un tratto capii che il pensare è per gli stupidi, mentre i cervelluti si affidano all'ispirazione.
Il Fotone Homepage
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Bacheca utente
impressionando
utente attivo


Iscritto: 22 Mar 2005
Messaggi: 9100
Località: Reggio nell'Emilia

MessaggioInviato: Dom 15 Feb, 2009 10:52 am    Oggetto: Rispondi con citazione

Fotomatica
Tuttofoto
Puntofoto
Fotoimpex

....e tanti altri compresi diversi negozi ebay

_________________
Mi chiamo Paolo.... non impressionando
Uso fotocamere a molla con sensore intercambiabile di dimensioni minime 6x6 cm.

Clicca qui! ...e qui!
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Bacheca utente
ZoSo74
utente


Iscritto: 17 Nov 2008
Messaggi: 230
Località: Genova

MessaggioInviato: Dom 15 Feb, 2009 7:25 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

...spero sia la giusta discussione...
Su Youtube ho scovato questo corso per lo sviluppo e la stampa dei negativi in bianco e nero... sono 16 filmati, e sono fatti molto bene.
Purtroppo sono in inglese, però parlato molto chiaro e si segue abbastanza bene... probabilmente è utile anche senza capire una parola... Wink

http://www.youtube.com/profile?user=expertvillage&view=videos&query=%22how+to+develop+black%22

_________________
Alberto. My Flickr page.
Nikon D70 | Nikon 50mm f1.8 | Nikon 35 f2.0 | Nikon 70-300 VR | Nikon 18-135 | Tokina 12-24
Yashica FX-D | Yashica 50mm f2.0 ||| Rolleicord Va - Type 2
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Bacheca utente
Luca-BH
utente


Iscritto: 05 Lug 2007
Messaggi: 64
Località: Salento

MessaggioInviato: Mar 16 Giu, 2009 8:50 am    Oggetto: Rispondi con citazione

Salve a tutti.

Anche io, dopo tanto digitale, ho deciso di buttarmi sulla fotografia analogica bn. Con naturalmente annesso lo sviluppo in casa delle pellicole.

Non ho mai fatto sviluppo prima d'ora. Devo quindi comprare il materiale (pellicola + chimici) con l'obiettivo primario di iniziare ad impratichirmi. Chiedo quindi consiglio a voi.

Come vi sembra l'accoppiata: Tri-X + Rodinal?
Se ho letto bene, il rodinal tende ad evidenziare la grana della tri-x. Ma per ora questo non rappresenta per me un problema - anzi, devo dire che dai samples che ho visto in rete la grana mi piacicchia.

Per le altre fasi dello sviluppo, avete altri chimici da consigliare? Sempre considerando l'obiettivo di fare palestra, innanzitutto.

Grazie Ciao
Luca

_________________
My Flickr...
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Visita il sito di chi scrive Bacheca utente
impressionando
utente attivo


Iscritto: 22 Mar 2005
Messaggi: 9100
Località: Reggio nell'Emilia

MessaggioInviato: Mar 16 Giu, 2009 1:27 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Stop: acido acetico
Fix: Agefix
Imbibente: Agepon

Per il resto abbiamo scritto enciclopedie.....
....con domande più specifiche partiamo da meno lontano (magari dopo una fugace lettura delle sopracitate enciclopedie. Wink

_________________
Mi chiamo Paolo.... non impressionando
Uso fotocamere a molla con sensore intercambiabile di dimensioni minime 6x6 cm.

Clicca qui! ...e qui!
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Bacheca utente
thejoe
nuovo utente


Iscritto: 17 Lug 2009
Messaggi: 1

MessaggioInviato: Ven 17 Lug, 2009 1:23 am    Oggetto: Rispondi con citazione

Ciao a tutti
Ho letto l'intero topic, davvero molto esauriente!!
Visto che molti chiedevano info su diluizioni e tempi, voglio inserire 2 siti devvero straordinari:
°)Su questo sito potete trovare tutti i tempi e le diluizioni di tutti i rilevatori abbinati a tutte le pellicole (quasi tutte), basta scegliere in alto a sx la pellicola e il rilevatore
http://www.digitaltruth.com/devchart.php

°)Qui troverete tutte le caratteristiche dei rilevatori
http://xoomer.virgilio.it/morebacc/8tempsvil.htm
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Bacheca utente
Ferod
utente


Iscritto: 13 Lug 2009
Messaggi: 286
Località: Puglia

MessaggioInviato: Ven 17 Lug, 2009 5:28 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Per gli interessati allo sviluppo BN e fotografia analogica, consiglio questi siti per gli acquisti, ottimi prezzi:

www.macodirect.de (Germania)
www.foto-riegler.at (Austria)
www.ars-imago.com (Italia)
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Bacheca utente
impressionando
utente attivo


Iscritto: 22 Mar 2005
Messaggi: 9100
Località: Reggio nell'Emilia

MessaggioInviato: Ven 17 Lug, 2009 5:36 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Il secondo non lo conoscevo, grazie.
ArsImago è svizzera.... mi toccò pagare la dogana.... non ricordavo fossero "extracomunitari" Rolling Eyes

_________________
Mi chiamo Paolo.... non impressionando
Uso fotocamere a molla con sensore intercambiabile di dimensioni minime 6x6 cm.

Clicca qui! ...e qui!
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Bacheca utente
Ferod
utente


Iscritto: 13 Lug 2009
Messaggi: 286
Località: Puglia

MessaggioInviato: Ven 17 Lug, 2009 6:25 pm    Oggetto: Rispondi con citazione

Ciao, Ars-Imago ha aperto anche a Roma.
Il sito è quello che ho indicato
Vai ad inizio pagina
Vai a fine pagina
Mostra il profilo utente Galleria utente Invia un messaggio privato Bacheca utente
Mostra i messaggi a partire da:   
Nuovo argomento   Intervieni in questo argomento    Indice del forum -> Camera Oscura Tutti gli orari del forum sono CET (Europa)
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Successivo
Pag. 6 di 9

 
Vai a:  
Non puoi iniziare nuovi argomenti
Non puoi rispondere ai messaggi
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare gli allegati in questo forum



Tutti i contenuti presenti sul sito sono di proprieta' esclusiva degli autori, sono vietate la riproduzione e la distribuzione degli stessi senza previa esplicita autorizzazione.

Visualizza la policy con cui vengono gestiti i cookie.

© 2003, 2016 photo4u.it - contatti - based on phpBB - Andrea Giorgi