x I termini di utilizzo di photo4u.it sono stati aggiornati in base alle attuali leggi europee per la privacy e protezione dei dati (GDPR). Puoi leggere la nuova versione nella pagina Termini di utilizzo e Privacy.
photo4u.it
Menù
Home Home
Forum Forum
Fotografie Fotografie
Le tue Preferite Le tue Preferite
Foto della settimana Foto della Settimana
Foto in Vetrina Foto in Vetrina
i Contest di photo4u.it Contest 4u
Taccuino fotografico Taccuino fotografico
Grandi Memo Grandi Memo
Articoli Articoli
Interviste Interviste
Le recensioni degli utenti Recensioni
Tutorial Tutorial
Eventi Eventi
Libri Libri
Segnalazione concorsi Concorsi
Donazioni Donazioni
utileFutile utileFutile
Lo staff di photo4u.it Lo staff
Contatti Contatti
Privacy policy Privacy policy
Benvenuto!
Login
Utente:

Password:

Login automatico
 
photo4u.it - Interviste
5 minuti con...Sergio Redolfi - reddo
In questa rubrica conosceremo di volta in volta i fotografi amatoriali e professionisti che si affacciano sul nostro portale. Proporremo i loro scatti piu' significativi e interagiremo commentando con gli altri utenti del Forum il racconto della vita fotografica dell'intervistato. In 5 minuti sarà possibile leggere qualche domanda e relative risposte che verranno poste di volta in volta agli utenti scelti dalla redazione, il tutto sarà corredato da qualche foto inedita e se possibile di qualche foto dell'autore per conoscerlo di persona, oltre ai link all'attività o alle pagine social/siti personali per una conoscenza piu' approfondita.
Per la 17ma uscita della Rubrica abbiamo scelto di raccontare brevemente reddo, al secolo Sergio Redolfi, Autore molto conosciuto e apprezzato qui sul ns. portale , cercando di conoscerlo piu' da vicino

reddoreddoreddo
Al museoInvernoFerratura a caldo




Ciao Sergio, tanto per rompere il ghiaccio, vuoi raccontarci qualcosa di te, di quello che ti appassiona, e in particolare della fotografia e del tuo modo di intenderla e soprattutto di come e quando hai avuto la certezza che ti aveva rapito mente e cuore?

Ciao a tutti gli amici di photo4u.

Mi chiamo Sergio Redolfi, ho 37 anni e vivo in un paese in provincia di Bergamo. Il mio hobby più grande è la fotografia, ma seguo anche il calcio. Sono autodidatta.

Mi sono avvicinato alla fotografia per passatempo nel 2009 e la mia prima reflex è stata una Canon 50D; con il tempo il fotografare mi ha coinvolto sempre più e in questo hobby cerco (e spero di trovare) la possibilità di cogliere e “fissare” in un fotogramma un modo “mio” di vedere le varie sfaccettature della realtà.

Studiando la tua galleria ho avuto l’impressione che l’oggetto del tuo fotografare sia una vera e propria indagine sull’essere umano, che si snoda in una sorta di nastro, continuo come una strada, attraverso le immagini di un “paesaggio sociale”, con le sue convenzioni, i rapporti tra gli individui, l’ambiente in cui nascono e si sviluppano, le connessioni e le analogie tra i luoghi e chi li vive, e i ritratti, alcuni catturati al volo, altri invece costruiti e voluti, nei quali si riconosce la complicità con i tuoi soggetti

Che devo dire, penso che tu abbia colto il punto! Mi ritrovo pienamente nella tua analisi. Confermo che alcuni scatti non sono il frutto di una cosa studiata, ma sono più “istintivi”.

A questo percorso a un certo punto si sono aggiunti gli autoritratti e i ritratti dei gemelli, in una sorta di gioco di introspezione, da un lato e, dall'altro, di specchio, di rimandi continui gli uni agli altri. Una meditazione sul cambiamento, sul crescere per diventare adulti?

Ho iniziato a scattare autoritratti per divertimento e ho scoperto di essere un “soggetto” molto paziente e collaborativo...

I gemelli sono sempre stati i miei soggetti preferiti; nel corso degli anni ho scattato loro diverse foto, il cui significato è quasi sempre stato quello di evidenziare la loro somiglianza fisica, ma anche e soprattutto la diversità dei loro caratteri; non a caso ho in progetto da un po' di tempo di realizzare una raccolta dei loro scatti migliori dal titolo “Così uguali, così diversi”.

Se con il tempo sono (spero) un po' migliorato come fotografo, be’, loro sono diventati due attori provetti.

reddoreddoreddoreddoreddo
Bianco e neroGemelliSenza-titoloalter egoGiochi d'acqua bn

reddoreddoreddoreddoreddo
ComplementariDouble portraitAllo specchio?no titleHalf and half II

reddoreddoreddoreddoreddo
At the mirror?s tEssere gemellis tTra uno scatto e l'altro...


Anche i tuoi genitori sono soggetto delle tue immagini e dal modo di ritrarli si notano l’amore e l’attaccamento che ti legano a loro.

Ti andrebbe di descriverceli e soprattutto di dirci che cosa cerchi nei loro “occhi” quando li ritrai?


In realtà in questi anni ho postato solamente foto di mio padre, dato che mia mamma non ama molto farsi immortalare; comunque è vero, sono molto legato a entrambi, anche perché sono le persone che mi sono state più vicine nei momenti più difficili della mia vita.

reddoreddoreddo
Rembrandt IIsilhouetteTra luce ed ombra

reddoreddoreddo
My fathers tSerata in lettura


Come nascono i tuoi ritratti? Ti ispiri a qualche autore particolare?

Generalmente i miei ritratti nascono in due modi: o vedo una scena, una location che mi attira e penso a una persona che potrebbe “starci bene” e poi realizzo lo scatto; oppure penso prima alla persona e al lato del suo carattere che voglio far emergere e poi a tutto il resto (luci, sfondo ecc.).

Non mi ispiro a un autore in particolare, ma mi piace osservare, soprattutto in rete, vari ritratti di diversi autori, famosi e non, e cerco di trarre ispirazione da ciò che in loro mi piace di più.

Riprendi volentieri anche la notte, con le sue luci fisse che, obbligando a guardare in una certa direzione, certo svelano ma, al contempo, nascondono la maggior parte “del resto”, lasciando a chi osserva il compito di far lavorare l’immaginazione. Paesaggi disabitati, in cui camminare in silenzio con i propri pensieri, al pari di luoghi saturi di umanità, anche quando questa è rappresentata solo dagli oggetti lasciati da chi è passato.

È vero, mi piace molto uscire a scattare la sera, in particolare quando c'è la nebbia. Con queste condizioni tutto diventa più affascinante e adoro l'atmosfera che si crea grazie anche alle luci fisse dei lampioni o a quelle dei fari delle auto.

Anche se prediligi fotografare in bianco e nero, non disdegni il colore. Quando o meglio, con quale criterio scegli un linguaggio piuttosto che l’altro?

Semplicemente in base alla singola foto, al messaggio che voglio trasmettere.

- Smartphone sì? Smartphone no? Quanto sei disposto a lasciarti corrompere dalla comodità in fotografia?

Penso che lo smartphone sia uno strumento utilissimo per fissare un attimo, un ricordo, per esempio durante una vacanza o una gita, ma per me la fotografia deve andare un po' più in là, deve tendere a interpretare la realtà che ti si pone davanti e uno smartphone, in questo caso, è un mezzo piuttosto limitante.

E ora la mia domanda preferita, che scava nelle personali motivazioni di chi fotografa: nella mostra del 1978 “Mirrors and Windows”, John Szarkowski, l’allora direttore del dipartimento di Fotografia del MoMA, organizzò e curò la mostra “Windows and Mirrors” in cui riunì i lavori dei maggiori fotografi dal 1960 a quel momento, classificandolo in “specchi” e “finestre”, appunto, a seconda che con le loro fotografie raccontassero (secondo il suo insindacabile giudizio) se stessi, piuttosto che il mondo che li circondava.

Tra gli altri, cacciò a forza Garry Winogrand tra le finestre, ma lui, più prosaicamente, sosteneva di fotografare per vedere che aspetto avessero le cose, una volta fotografate. I Becher non li prese nemmeno in considerazione, ma si sa che il loro lavoro (da bravi Teutoni) era di tipo tassonomico, finalizzato ad avere una misura uniforme del mondo per facilitarne la comparazione … Tu da che parte ti metteresti?


Be’, penso che quanto ho detto finora non lasci dubbi, a certi livelli, la fotografia può assumere la dignità di un'opera d'arte, in quanto manifestazione di una interpretazione soggettiva delle cose e delle persone che ci circondano.

Aggiungo anche che questo tipo di foto “interpretativa”, una volta pubblicata, non è più solo dell'autore della foto, ma dà la possibilità a chiunque la osservi di farla propria, attribuendole un proprio significato che può anche andare oltre a quello dell'autore.

Tre anni su P4U: quali sono i suoi punti di forza? Quali le cose da migliorare? C’è qualcosa di cui, invece, si sente la mancanza. Hai qualche suggerimento, qualche consiglio, per poter migliorarci e così rispondere sempre più alle attese di chi ci frequenta?

Penso che uno dei punti di forza del sito sia senza ombra di dubbio l'organizzazione del sito stesso e l'attenzione ai particolari, dai quali si evince la grande passione dello staff per la fotografia. Non saprei davvero come migliorarlo, per me è un punto di riferimento, spero continui così!

Per finire oltre ad ammirare la tua gallery qui su photo4u: LINK

Ti chiediamo di scegliere alcune foto (al max 5) a cui sei piu' affezionato che hai postato nel tempo qui su photo4u e magari scrivere una breve descrizione a corredo.


Una macro, il genere che più mi attraeva quando
mi sono avvicinato alla fotografia.
Link Foto su p4u


Mausan ha scritto:
per un f/11 la pdc è molto estesa, Focus stacking ? immagine molto valida, era da schermare la luce e aprire un poco le ombre...sul magenta ti hanno già detto...complimenti ciao, Mauro Ciao


kampes ha scritto:
Gran bella Photo....tutto al posto giusto...direi...da Oscar. kampes


Cristian1975 ha scritto:
Spettacolare Reddo... nulla da segnalare se no che mi piace moltissimo Ok!



Dopo gli inizi, con il tempo, la “street” mi ha preso
sempre di più, mi piace l'idea di “cogliere l'attimo”
nelle foto di strada..Link Foto su p4u


opisso ha scritto:
Bella cattura complimenti Ok!


elis bolis ha scritto:
perfetta l'analogia colta, ora pure le statue.... ottima, complimenti ciao
Elis


Bruno1986 ha scritto:
Stupenda! Complimenti! Ciao


Laki85 ha scritto:
Ottima street da vetrina... Ok!


littlefà ha scritto:
Condivido il pensiero di Bruno,citazione musicale compresa. Smile Strepitosa! Grande occhio, complimenti davvero .Io la metto tra le preferite Ciao


Bruno Tortarolo ha scritto:
Questa foto è magnifica, richiama ad un testo musicale "Ognuno col suo viaggio. Ognuno diverso. E ognuno in fondo perso. Dentro i fatti suoi." Pure la statua in quella posa così simile ai milioni che incontriamo per le strade e ovviamente qui. Ho provato a pensarla solo con i due protagonisti in primo piano ma funziona benissimo con tutti. Un saluto



I ritratti hanno un fascino incredibile, eccone
uno con i miei soggetti preferiti..Link Foto su p4u


Francesco Ercolano ha scritto:
Semplicemente straordinaria

I miei complimenti di vero cuore

Preferita

Franco
Smile


lodovico ha scritto:
Forse, nella serie con i gemelli protagonisti, una delle migliori!
Convincenti le espressioni e veramente notevole anche il B/N!

Un saluto e complimenti!


Perretta Giuseppe ha scritto:
Davvero notevole, complimenti e Preferita.
Ciao


-Max- ha scritto:
Magnifica!
Stellina


Flavia Daneo ha scritto:
Magnifico doppio ritratto! Un applauso Un applauso Un applauso
Che dire? Un plauso ai gemelli attori, così espressivi e naturali nelle loro interpretazioni, e un pluso a te per l'idea e la sua realizzazione. Ciao


littlefà ha scritto:
Notevole il gioco di espressioni dei due ragazzi.Una grande mimica,espressività e teatralità che unite alla tua ottima realizzazione con una compo curata, una buona conversione e ovviamente un'idea simpatica,restituiscono un ritratto giocoso ma anche con qualche spunto riflessivo. Bravo Sergio Ciao


Gianluca Riefolo ha scritto:
Forte ed originale, mentre uno sbeffeggia l'altro rimane attonito della sua anima riflessa che si prende in giro di lui. Ok!


BIANCOENERO ha scritto:
Davvero bella questa rappresentazione allo specchio!
Fantastiche le espressioni Very Happy
Ottima anche la conversione in bianco e nero Wink
Preferita Wink

Ciao



Una foto a cui sono molto legato,
anche perché ho ricevuto una menzione d'onore nel concorso
“Urban 2018”, categoria “Urban animals”..
Link Foto su p4u


giovanni schiavoni ha scritto:
Non sono un animalista ma rispetto gli animali e questa foto mi fa essere sempre più convinto della inutilità di tenere gli animali in cattività. ...un bel documento di denuncia. ..ciao gianni.


Paolo Dalprato ha scritto:
Decisamente riuscita, complimenti Wink


essedi ha scritto:
Immagine dal forte impatto visivo ed emotivo.Ottima gestione della luce e del bn.Complimenti! Ciao


littlefà ha scritto:
Un infinita tristezza,la privazione della libertà. Molto forte e molto molto bella. Bravo, preferita . Ciao


carcat ha scritto:
notevole!


BIANCOENERO ha scritto:
Gran bella foto...
Parla da sola Wink

Preferita Ok!

Ciao




Mi piace molto scattare con la nebbia; crea atmosfere uniche.
.Link Foto su p4u



pulchrum ha scritto:
È bellissima. Quel tuo 'finalmente' ti dà merito. Ciao, Francesco


AarnMunro ha scritto:
Una città volante che sbuca dalle nubi superandole.

Luce meravigliosa, colori suggestivi ...e risultato ottimo


Arpal ha scritto:
E direi che i vari tentativi ne hanno valso la pena.
Un gran bel vedere, spuntano qua e la queste strutture, riprese in silhuette, come una salda stabilita' alla visione generale.
Di gran lusso.
Bravo!
Smile


JukeRic ha scritto:
Molto bella,
Molto belle le cose (o le persone, quando ci sono) che spuntano dalla nebbia o dalle nuvole...
Qui gioca bene il suo ruolo anche la tonalità calda dei bianchi, in contrapposizione all forza dei neri delle case...


elis bolis ha scritto:
che meraviglia la mia città del cuore, avvolta dalla nebbia è ancora più affascinante
ciao
Elis


jus ha scritto:
Estremamente suggestiva. Mi piace. Ciao.


sanmoi ha scritto:
Molto, molto bella per me... Un applauso
Complimenti! Ok!
Smile


coccomaria ha scritto:
Bella sia com compo che come realizzazione. Colori "nebbiosi" e silohuette molto ben definite.
Ciao Valentino


reddoreddoreddo
Nella nebbias tBergamo bassa

reddoreddoreddo
bw portraitstLa magia della nebbia

reddoreddoreddo
* st *Non aprite quella finestra!!Particolari autunnali


Ci congediamo da Sergio con qualche sua foto che lo ritrae insieme alla sua passione, comune a tutti noi, la Fotografiam ringraziandolo per la mini intervista.

Ti aspettiamo con altri scatti e altri progetti, sempre su photo4u.it


A presto con la prossima intervista, chi volesse dare un'occhiata alle precedenti, seguire il seguente: LINK








by Teresa Zanetti/Redazione photo4u.it
con la collaborazione di Gianluca Riefolo/Sezione Ritratto
progetto grafico GiovanniQ/Redazione photo4u.it
Autore: lodovico - Inviato: Dom 03 Feb, 2019 12:19 pm
Un'altro tassello umano nel puzzle variegato della nostra comunità!
Ho sempre trovato qualità e spessore nelle tue foto ed ora, conoscerti meglio, mi darà la possibilità di approfondire ulteriormente.

Un saluto e complimenti!
Autore: Antonio Mercadante - Inviato: Dom 03 Feb, 2019 1:53 pm
Sergio, complimenti per le foto e per come ti sei raccontato, sicuramente utile per comprendere meglio il tuo lavoro. Un caro saluto
Autore: littlefà - Inviato: Dom 03 Feb, 2019 11:14 pm
Ancora una volta la possibilità di scoprire qualcosa di più dei nostri compagni di viaggio in quest mondo che è p4u. Un piacere conoscere qualcosa in più di te Sergio oltre quello che ci racconti con le tue belle foto. Complimenti a te e come sempre ai grandi redattori Ciao

posting.php?mode=reply&t=705899&sid=ae400e6ce67ab1911b76ba6db5e79880

Tutti i contenuti presenti sul sito sono di proprieta' esclusiva degli autori, sono vietate la riproduzione e la distribuzione degli stessi senza previa esplicita autorizzazione.

Visualizza la policy con cui vengono gestiti i cookie.

© 2003, 2015 photo4u.it - contatti - based on phpBB - Andrea Giorgi